Navigazione veloce: Torna in prima pagina - Vai al motore di ricerca - Vai al contenuto - Vai al menu principale - Vai al menu contestuale di questa pagina

Polo Museale Veneziano

MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali

HomeLaboratori della MisericordiaLaboratorio scientifico

Laboratori della Misericordia

Laboratorio scientifico

laboratori  1

Direzione:
Ornella Salvadori
ornella.salvadori@beniculturali.it

Collaboratore:
Enrico Fiorin

Il Laboratorio Scientifico della Soprintendenza nasce nel 1967, grazie anche all'aiuto prezioso di Save Venice e di numerose Fondazioni e Comitati privati italiani  e stranieri.

Dal 1983 ha sede nel compendio della Scuola Vecchia della Misericordia, dove sono inoltre presenti il Laboratorio Fotografico, il laboratorio di Metrologia Ottica,  il Laboratorio di Restauro dei Dipinti, il Laboratorio di Restauro dei Materiali Lapidei e il Laboratorio di Restauro dei Metalli e il Laboratorio di Restauro dei Materiali Cartacei.

Il Laboratorio Scientifico svolge sia indagini e controlli di routine, finalizzati all'ottimizzazione degli  interventi di restauro della Soprintendenza, sia studi e ricerche di interesse più generale, inerenti la caratterizzazione dei materiali costitutivi e i problemi di conservazione delle opere d'arte. Partecipa alle Commissioni di normativa sui beni culturali nazionali (UNI-Normal) ed europee (CEN TC/346).

Il Laboratorio collabora con numerosi Istituti di Ricerca italiani e stranieri.

Principali temi di ricerca sviluppati:

  • identificazione dei materiali pittorici (pigmenti, leganti, vernici) e studio della tecnica pittorica;
  • analisi della natura e composizione dei prodotti di alterazione;
  • studio delle alterazioni di natura biologica su vari tipi di materiali (lapidei, affreschi, tele, tavole, disegni);
  • messa a punto di diversi metodi di pulitura (enzimi, solvent-gel, gel rigidi ecc.) e valutazione sperimentale dell'efficacia e innocuità per i supporti;
  • valutazione sperimentale di trattamenti conservativi e biocidi su materiali lapidei;
  • messa a punto di diversi metodi di deacidificazione-riduzione di materiali cartacei.

Il Laboratorio è dotato di una biblioteca specializzata nei problemi di conservazione e restauro e sulle tecniche di indagine scientifica applicata a tale settore.

Laboratorio di Metrologia Ottica

Responsabile:
Ornella Salvadori
ornella.salvadori@beniculturali.it

Responsabile INOA (FI):
Raffaella Fontana

Collaboratori:
Claudia Daffara (INOA), Dino Zanella

Il laboratorio di Metrologia Ottica per la Diagnostica di Beni Culturali nasce nel 2001 nell'ambito di una convenzione tra la Soprintendenza e l'INOA (CNR-Istituto Nazionale di Ottica Applicata). Il Laboratorio svolge attività di ricerca sulla diagnostica non invasiva con tecniche di analisi di immagine e tecniche di rilievo tridimensionale, in particolare esegue:

  • riflettografie IR con scanner IR-colore e multi-NIR dell'INOA, termocamera Mitsubishi IR-M700 e fotocamera digitale

  • caratterizzazione di microrugosità superficiale con tecniche di microprofilometria laser

La riflettografia infrarossa (IR) è una tecnica ottica tradizionalmente utilizzata per la diagnostica di superfici dipinte e permette la visualizzazione di ciò che sta sotto lo strato pittorico, fornendo presiose indicazioni sulla tecnica di esecuzione (es. disegno preparatorio).

La misura della rugosità superficiale costituisce un importante elemento per il controllo dello stato fisico emorfologico di una superficie e per il monitoraggio della sua evoluzione nel tempo.

Contenuti protetti da copyright. - Copyright e termini d'uso | Accessibilità

Pagina creata il 21/01/2009, ultima modifica 22/04/2015

Minerva EuropeMuseo & WebCultura Italia

Recapiti

San Marco 63
30124 Venezia
Tel. 041.29.67.611
Fax 041.29.67.608

Scrivici in e-mail